Bluerating parla di Vedrai con Michele Grazioli

Tag: Bluerating, michele grazioli, PMI, Vedrai Spa

Bluerating con Michele Grazioli racconta Vedrai SpA. Ecco, questo è l’inizio della nostra storia.

Per chi non lo sapesse, Michele Grazioli è fondatore di quella che a tutti gli effetti potremmo definire la nostra “seconda casa”, Vedrai. 

Nonostante siamo nati nel 2020, nel pieno della pandemia di Covid-19, – come dimenticarcene! – siamo riusciti a farci valere, grazie anche ai clienti che si sono fidati di noi, nonostante l’AI sia vista ancora troppo spesso come qualcosa di futuristico, quasi slegata dal nostro consono conosciuto mondo.

AI, QUESTA SCONOSCIUTA.

Noi di Vedrai siamo qui anche per questo, per rassicurarvi e raccontarvi cosa si nasconde davvero dietro la parola Artificial Intelligence e nessun timore, ha molti lati positivi su cui, i più lungimiranti, vorranno quanto prima investire per portare benefici alla propria realtà aziendale.

Ora vi raccontiamo qualcosa di noi. Magari qualcosa di nuovo o che forse già sapete, ma vi va un breve ripasso? 

Siamo una giovane start up, giovane in senso letterario, la nostra età media è 27 anni. No, nessuno scherzo! Siamo giovani, ma con esperienza e abbiamo uno scopo!

SIAMO GIOVANI, MA CON ESPERIENZA

Se non fosse ancora chiaro, il nostro obiettivo principale è sviluppare software per migliorare i processi decisionali in supporto alle aziende.

Il nostro successo è stato possibile grazie alle PMI, che hanno deciso di credere in noi, che hanno scelto di gestire la loro azienda basandosi su evidenze quantitative e qualificative e sull’Intelligenza Artificiale, che sta facendo la differenza per molti. 

A volte, siamo percepiti come qualcosa di nuovo, quasi “alieno”, perché la nostra tecnologia è in grado di ricavare da “semplici” dati, come la più piccola decisione, ad esempio, possa andare ad influire sul futuro di un’azienda. 

“Siamo tra i primi sul mercato italiano, con questo target e con una tecnologia così avanzata ma allo stesso tempo semplice.”

Michele Grazioli

La nostra speranza è che le tante aziende che ancora non si sono dotate di strumenti innovativi per rimanere competitivi sul mercato, seguendo il distruttivo disegno del “abbiamo sempre fatto così”, si ricredano e che le persone che vedono l’Intelligenza Artificiale come minaccia ne diventino amiche, perché nel giro di pochi anni rappresenterà un bisogno essenziale e non più una scelta di supporto, in quanto si tratta di uno strumento imprescindibile su cui fare affidamento per prendere decisioni nel breve o nel lungo termine senza perdere la retta via.

SUPPORTIAMO L’ECONOMIA ITALIANA

Il nostro target sono le PMI perché sappiano quanto siano fondamentali per l’economia italiana e vogliamo supportarle con strumenti sempre più avanzati.  

Abbattere i rischi legati a decisioni, iniziative o investimenti errati per mancanza di analisi di dati è importante per salvaguardare la propria azienda. Andando avanti nel tempo, sarà complicato lavorare senza l’aiuto dell’AI.